Referendum, depositate le firme per i tre proposti dalla Cgil: voucher, appalti, licenziamento illegittimo

“È un risultato straordinario e importante, che testimonia il consenso che le proposte della Cgil incontrano nel Paese”. Cosi’ il segretario generale del sindacato di Corso d’Italia, Susanna Camusso, commenta la raccolta di oltre 1,1 milioni di firme per ognuno dei tre quesiti referendari che accompagnano e sostengono la proposta di legge di iniziativa popolare ‘Carta dei diritti universali del lavoro’. I referendum riguardano: la cancellazione del lavoro accessorio (voucher), la reintroduzione della piena responsabilita’ solidale in tema di appalti, una nuova tutela reintegratoria nel posto di lavoro in caso di licenziamento illegittimo. La Camusso ha poi ricordato che nei prossimi tre mesi proseguira’ la raccolta di firme per la proposta di legge di iniziativa popolare

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...