Il governo nasconde la crisi: aumentano i senza lavoro di Claudio Conti

Grande confusione, come sempre, sulle percentuali di disoccupati e sul ritmo asfittico della “crescita” economica del paese. Colpa, come sempre, dell’ansia da prestazione del governo – bisognoso di enfatizzare ogni pur piccola o fasulla “buona notizia” oppure di minimizzare quelle cattive – ma colpa anche dell’ignoranza diffusa in materia statistica. Specie tra i giornalisti, tra i quali quel che ne capiscono sono anche tra i primi mentitori.

Cos’è successo? L’Istat ha pubblicato i dati su occupazione e disoccupazione relativi al mese di ottobre, rendendo così noto che gli occupati sono diminuiti dello 0,2% (-39.000 unità), soprattutto tra i lavoratori “autonomi” (partite Iva, ecc). Di conseguenza, il tasso di occupazione scende al 56,3%, in calo dello 0,1. Il che porta il saldo dei nuovi occupati nel corso dell’ultimo anno ad appena 75.000 unità, un misero + 0,3%. Notizia negativa, dunque, senza alcun dubbio. Anche perché quasi tutta la “nuova occupazione” registrata nel 2015 è addebitabile ai meccanismi premiali del jobs act e dalla decontribuzione totale triennale per le nuove assunzioni con il “contratto indeterminato a tutele crescenti”. Un dispositivo pro-aziende che ha eliminato l’art. 18 e precarizzato tutto il lavoro dipendente, al punto che molte posizioni in nero o a part time fasullo sono state traformate in “posizioni stabili” (tanto ti licenzio lo stesso quando mi va…).

Al tempo stesso, però, l’Istat descrive un calo dei disoccupati (-13.000), soprattutto tra donne e over 34 anni, talché il tasso di disoccupazione resta sostanzialmente invariato, pari all’11,5%. Su base annuale, dunque, si può addirittura parlare di un sostanziale calo della disoccupazione, dal 12,3% all’11,5, appunto.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...