Camorra, monopolio calcestruzzo nel nolano

L’indagine che ha portato, in un’operazione congiunta della Dia di Napoli con polizia e carabinieri, all’esecuzione di 12 misure cautelari e al sequestro di beni per 5 milioni di euro, nasce anche da rivelazioni di collaboratori di giustizia e abbraccia un’arco temporale che va dal 2007 al 2012, focalizzandosi sul monopolio del mercato del calcestruzzo da parte della cosca dei Fabbrocino nel Nolano. Un controllo capillare di quel settore di produzione e commercio che è in continuità rispetto alla gestione del boss Mario, arrestato all’inizio degli anni 2000, cui proprio nel 2007 la Dia napoletana sequestrò l’impresa ‘La Fortuna srl’, intestata a prestanome, attraverso la quale il capoclan imponeva l’uso del calcestruzzo da lui prodotto e ai suoi prezzi. Il lavoro delle forze dell’ordine ha mostrato che la cosca aveva replicato quel meccanismo attraverso la costituzione di nuove compagini societarie, (‘Gifra srl’ e ‘Raf srl’). La produzione del calcestruzzo in realtà, dicono gli investigatori, maschera le estorsioni compiute sul territorio, imponendo a chi opera nell’area forniture a costi determinati dalla ‘famiglia’ e non dal bilanciarsi di domanda e offerta. ‘Gifra srl’, infatti, aveva un listino prezzi maggiorato sensibilmente rispetto a quello praticato da imprese simili. Tra i pentiti che hanno contribuito all’inchiesta, il boss Marcello Di Domenico, a capo di una organizzazione rivale dei Fabbrocino, che nel giugno 2011, dopo l’arresto, inizia a parlare con i magistrati. Ma anche le intercettazioni indicano il tentativo dei Fabbrocino di continuare a gestire in maniera monopolistica il redditizio segmento di mercato. Un esempio del loro operato si registra con l’affidamento privato dell’appalto della fornitura di calcestruzzo per la realizzazione di un centro sportivo a Camposano, andato proprio a ‘Gifra srl’. Il sequestro preventivo di beni ha riguardato dunque quote e beni sociali di questa ditta, quelli di ‘Raf srl’, e quelli della ‘Gieffe import-export srl’, che opera invece nel settore florovivaistico.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...