Scuola, i prof rispediscono al mittente il “nuovo” esame di Stato del duo Renzi-Giannini

Il 51,5% dei docenti dice “No” alle nuove modalità di svolgimento degli esami di Stato. Questo è quanto emerge da un sondaggio (che ha coinvolto più di 2mila lettori) lanciato dal sito web “La Tecnica della Scuola”. La gran parte dei lettori – riferisce la testata – vorrebbe che tutto rimanesse così com’è: metà membri interni e metà esterni compreso il presidente.
Bocciata quindi la ministra Stefania Giannini e la sua decisione che consente un risparmio di 140 milioni di euro per pagare i membri esterni, ma anche quelli interni, visto che dal prossimo anno ci saranno soldi solo per i presidenti. Una parte importante degli intervistati – il 29,5% – va oltre: abolizione complessiva e totale del rito degli esami di Stato, votando la soluzione del solo scrutinio finale. In questo caso – fa notare la testata – il risparmio sarebbe ancora più sostanzioso, altri 40 milioni in meno che non verrebbero più destinati ai presidenti esterni, benché‚ per fare questo occorrerebbe pure modificare l’articolo della Costituzione che pretende un esame per dare validità legale al titolo di studio. Sulla base del sondaggio, solo il 19,1% di docenti è d’accordo con il minsitro Giannini: tutti commissari interni con il solo presidente esterno per tutta la scuola.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...