Consumi indietro di 10 anni

La spesa media mensile per famiglia è risultata nel 2013 pari a 2.359 euro, in calo del 2,5% su base annua. Lo comunica l’Istat. Si tratta dei livelli di spesa più bassi degli ultimi 10 anni: nel 2004 la spesa familiare media era pari a 2381 euro. L’Istat sottolinea come la spesa si sia contratta anche in termini reali (nel 2013 l’inflazione era all’1,2%). Più colpite le famiglie operaie (-5,9%) e quelle con due figli (-4,4%).Complessivamente, il 65% famiglie hanno ridotto la quantità e la qualità del cibo. 

Paolo Ferrero, segretario nazionale di Rifondazione Comunista, commenta così i dati forniti dall’Istat: “I dati dell’Istat ci parlano di un paese impoverito a causa delle politiche neoliberiste dei governi Berlusconi, Monti e Letta. Dovremo aspettare l’anno prossimo per vedere l’impoverimento dettato dalle politiche di Renzi. E’ infatti del tutto evidente che la riduzione dei consumi della famiglie è il frutto diretto e logico delle stangate dei vari governi. Per rilanciare i consumi serve il reddito sociale ai disoccupati, un deciso aumento di salari e pensioni e un piano per il lavoro, tutte misure finanziabili con una pesante tassa sulle grandi ricchezze, quella che nè il governo nè l’opposizione parlamentare vogliono fare”.

Intanto tutti i giorni il tg3 della Berlinguer, facendo concorrenza al mitico Emilio Fede del tg4, comunica che lo spread scende grazie alle politiche di austerità, che la borsa ha recuperato che… che… che…

Chi ogni giorno fa fatica a mettere un piatto a tavola, chi vede sua figlia non riuscire a trovare neppure un lavoro precario non riesce più a mandarli a quel paese.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...