No Tav e Forconi

“Quando un popolo e’ oppresso si ribella e deve essere chiaro che non possiamo lasciare
ad altri il campo. Ricordiamo l’esperienza di Alba Dorata in Grecia. Il rischio e’ che questa
cosa si possa ripetere anche in Italia”. Sono le parole di Alberto Perino, uno dei leader del
movimento No Tav, due giorni prima dello scoppio della protesta dei forconi. Perino era
intervenuto nel corso di un’assemblea a Bussoleno (Torino) il 7 dicembre. “Io non dico –
aveva spiegato – che dobbiamo andare a braccetto con il fascio. Tutt’altro. Ma dobbiamo
fare attenzione: con la scusa di non volerci fare strumentalizzare stiamo attenti a non fare
in modo che altri strumentalizzino la ribellione popolare”.
“Noi – aveva anche detto riferendosi al movimento No Tav – abbiamo capito con il tempo una
serie di cose: questo modello di sviluppo non e’ piu’ accettabile. I ‘mercandin’,
gli autotrasportatori, chi si trova in condizioni di impiccarsi perche’ non trova lavoro e’
difficile che abbia avuto il tempo e la voglia di maturare le cose che abbiamo maturato noi.
E allora credo che la gente debba essere istruita, incoraggiata a capire che questo
modello di sviluppo non e’ piu’ sostenibile”. “Io – aveva sottolineato – spero che
la protesta ci sia”.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...